mercoledì 6 gennaio 2016

Confess- Recensione


Trama
Auburn Reed ha perso tutto ciò che per lei era importante. Nella lotta per rimettere insieme i pezzi della sua vita, ha bene in mente i suoi obiettivi e non c’è spazio per errori. Ma quando incappa in una galleria d’arte di Dallas alla ricerca di un lavoro, non si aspetta di provare una profonda attrazione per l’enigmatico artista che lavora lì, Owen Gentry. Per una volta, Auburn decide di rischiare e fa che sia il cuore a guidarla, per poi scoprire che Owen le sta nascondendo un importante segreto. Il peso del suo passato minaccia di distruggere tutto ciò che Auburn ama di più, e l’unico modo per rimettere la sua vita sui binari giusti è tagliare fuori Owen. Per salvare il loro rapporto, tutto ciò che Owen deve fare è confessare. Ma in questo caso, la confessione potrebbe essere molto più distruttiva del peccato stesso. Nel suo grandioso ed eccezionale stile, Colleen Hoover ci consegna ancora una volta una storia profondamente commovente su come il vero amore e i legami familiari non possono mai essere spezzati.

Voto: ❤1/2

Ciao a tutti!
Per la terza volta sono qui a recensirvi un libro di Colleen Hoover, autrice che anche questa volta è riuscita a soddisfarmi pienamente.
Questa volta troviamo una protagonista un po' più indifesa, con un gran punto debole. Questa ragazza è circondata solo da persone egoiste e viscide. Mentre leggevo ero seriamente schifata perchè ci sono due personaggi che cercano di approfittarsi di questa sua debolezza per ottenere ciò che vogliono. 
Non voglio rivelarvi troppo, perchè i colpi di scena  sono le parti migliori di questa lettura, ma vi dico solo che Auburn mi ha fatto tanta tanta tenerezza.
Così quando ha incontrato Owen, così forte e soprattutto protettivo, ho gioito, perchè quando lei era tra le sue braccia persino io mi sentivo protetta.
Già le prime pagine fanno piangere come non mai, nessuno crede nell'amore tra giovani, nessuno lo fa mai e non ne capirò mai il motivo.

"Ti amerò per sempre, anche quando non potrò"
"Ed io ti amerò per sempre, anche quando non dovrei"


Quello che ho trovato più originale è il tema dei dipinti di Owen: il ragazzo dipinge quadri ispirandosi a delle confessioni che la gente gli lascia sotto la porta dello studio.
Non vedo l'ora di avere il cartaceo per godermi pienamente i dipinti realizzati da Daniel O'Connor ispirandosi a quelli descriti nel romanzo, in bianco e nero e con la bassa qualità del mio kobo sono certa rendano poco.
Un uomo e la sua arte, è meraviglioso. Lui che dipinge pensando a lei e qui lo è ancora di più.
E sapete qual è la cosa più incredibile? Le confessioni sono vere, inviate dai lettori all'autrice.

Ho odiato un certo personaggio dall'inizio alla fine, mi sapeva di viscido fin dalla sua prima apparizione, non riesco a credere che una persona con un tale potere sia capace di certe azioni.
Non intendo spoileravi nulla, ma il percorso di Auburn è splendido, grazie a Owen, qualcuno che crede in lei e la supporta, acquista la sicurezza necessaria a farsi valere, a combattere per ciò che è suo.
Ma la mia parte preferita è senza ombra di dubbio la fine, quel "5 anni prima", sapevo che la Hoover avrebbe trovato un modo per unire le due storie, ma non mi aspettavo avvenisse in questo modo. Mi ha messa davanti a due giovani uomini da amare, altruisti, buoni e tanto simili. Un finale dolce che vi farà scendere qualche lacrima.

"Sono piuttosto sicuro lei sia il tuo destino. Non il mio."
"Spero che lei abbia più di un destino"


Colleen Hoover non ne sbaglia una.

Alla prossima recensione!

-Jessie


Nessun commento:

Posta un commento