lunedì 25 aprile 2016

Outlander La Straniera - Recensione


 Trama

Nel 1945 Claire Randall, un'infermiera militare, si riunisce al marito alla fine della guerra in una sorta di seconda luna di miele nelle Highland scozzesi. Durante una passeggiata la giovane donna attraversa uno dei cerchi di pietre antiche che si trovano in quelle zone. All'improvviso si trova proiettata indietro nel tempo, di colpo straniera in una Scozia dilaniata dalla guerra e dai conflitti tra i clan nell'anno del Signore 1743. Catapultata nel passato da forze che non capisce, Claire si trova coinvolta in intrighi e pericoli che mettono a rischio la sua stessa vita e il suo cuore.


Recensione

Quando all'usato mi sono trovata davanti a questo romanzo a soli 5 euro non sono riuscita a resistere. Conosco la serie tv e ho visto il pilot il giorno dopo la sua effettiva messa in onda, ma per una ragione o per l'altra ne ho rimandato la continuazione.
Claire è una donna molto forte, forse una delle protagoniste femminili meglio costruite, e si trova a convivere da poco con il marito Frank. Un giorno però, spinta dalla curiosità, si reca ad osservare da vicino un cerchio di pietre antiche ed in questo modo viene catapultata nel 1743 nel mezzo di scontri tra inglesi e scozzesi.
Il primo a fare la conoscenza di Claire è Randall, antenato di suo marito e giubba rossa che darà il tormento ai nostri protagonisti  per tutto il romanzo. Fortunatamente il clan scozzese dei MacKenzie riesce a strappare Claire dalle grinfie di Randall ed è qui che inizia la nuova vita di Claire.
La donna dovrà adattarsi ad un'epoca completamente diversa dalla sua, fortunatamente la compagnia del giovane Jamie Fraser renderà l'impresa meno ardua.
I due passano molto in fretta dall'essere amici, ad amanti passionali ad innamorati. Ma durerà per sempre? E se Claire avesse la possibilità di tornare dal marito nel 1945?
Forse una storia su un tuffo nel passato potrebbe  sembrare scontata, ma se ben scritto, persino un romanzo pieno di clichè ( e non è questo il caso) potrebbe risultare interessante ai miei occhi. 
La Gabaldon è riuscita a descrivere nei minimi dettagli e con realismo un'epoca molto interessante. Non perde occasione per ricordarci della brutalità di quel tempo: le scene di sesso sono quasi animalesche, i modi delle persone un po' rudi, ma l'amore, quello vero, non ha nulla a che fare con il tempo.
Devo dire la verità, non ho trovato il romanzo molto scorrevole, le sue 836 pagine si fanno sentire, ma mi ha comunque trasmesso delle emozioni molto forti.
Consiglio la lettura del romanzo, ma dai 16 anni in su perchè è ricco di scene parecchio crude e credo ci voglia una certa maturità per affrontarle.
Quindi lo promuovo, ma ora ho bisogno di una bella pausa.
Inizierò la serie tv il prima possibile, magari la settimana prossima, e ve ne parlerò sul blog non appena l'avrò finita.
A presto!

2 commenti:

  1. Ciao,
    concordo pienamente con tutto quello che hai scritto. La storia è avvincente e non così scontata (sono al 12 libro e la storia non annoia! Tante tante avventure vengono vissute da Clare ed i personaggi che ruotano intorno a lei) Diana Gabaldon è stata bravissima a descrivere quel periodo storico con una precisione di dettagli incredibile. Concordo, che comunque la lettura non è facile, le tante pagine sono intense (ed io non sono certo una che si spaventa per un libro di 800 pagine) però alla fine, ne rimani sempre soddisfatta. Guarda anche la serie TV! E' fatta benissimo! Gli attori sono pazzeschi, perfetti nei loro ruoli, le location e la cura dei particolari è maniacale anche qui... indipendentemente dall'aver letto i libri o meno, è un prodotto di qualità e merita! Anche per la serie TV concordo sull'età... ci sono alcune scene forti, crude, sesso "animalesco" come lo hai definito tu ... e le ultime due puntate beh... io le ho guardate abbracciando un cuscino per tutto il tempo! Interpretazione magistrale degli attori ed angoscia infinita per noi poveri utenti!!!! Hihihihihi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto il pilot tempo fa, ma settimana prossima credo di proseguire ufficialmente, vi farò sapere!

      Elimina