lunedì 9 maggio 2016

Sai tenere un Segreto? di Sophie Kinsella - Recensione





Voto:❤ ❤ ❤ 

Trama

Emma è una ragazza come tante altre. Una vita senza grandi scosse, un lavoro da assistente marketing in un’importante multinazionale, un fidanzato simpatico. Ma, come tutte, sogna una vita diversa, e soprattutto ha i suoi piccoli segreti. O almeno li aveva… fino a quando, nel suo primo viaggio di lavoro, si trova ad affrontare un volo molto turbolento e in preda a un incontrollabile nervosismo, racconta tutto di sé – ma proprio tutto – al vicino di posto: un americano che ascolta divertito i suoi segreti più intimi. Tanto, in fondo, lui chi è, se non un perfetto sconosciuto?
Il mattino seguente Emma, ormai dimentica della brutta esperienza, si reca in ufficio pronta ad accogliere assieme ai colleghi il famoso fondatore della società per la quale lavora, in visita alla filiale inglese. Quando lui finalmente fa la sua apparizione, Emma si accorge con orrore che si tratta dello sconosciuto incontrato in aereo al quale ha confidato tutto di sé!
Lui saprà tenere il segreto?

Emma è una ragazza comune, dice di portare una quaranta e invece porta una quarantaquattro, fa dispetti alla collega antipatica, abbellisce un po'  il curriculum, butta giù piani che poi finisce inevitabilmente per ignorare.
Ogni ragazza ha qualche piccolo ed innocente segretuccio, ma Emma fa un errore: in un momento di panico racconta ogni singolo segreto al suo compagno di viaggio, un uomo americano seduto accanto a lei nell'aereo che pensava si sarebbe schiantato a momenti.
Ma Emma si salva ed è convinta che il suo cammino e quello dell'americano non si incroceranno mai più. Sfortunatamente per lei il fondatore e  capo dell'azienda per cui lavora decide di fare visita alla sua  filiale londinese e indovinate chi si ritrova Emma in ufficio? Lo so, avete indovinato. Jack Harper, l'americano che conosce ogni suo piccolo segreto.

«Com'è il caffè?» si informa amabile. «Buono?» All'improvviso, come una registrazione che risuona nella mente, odo la mia stupida voce.
"... il caffè in ufficio è la cosa più disgustosa che io abbia mai bevuto, un vero veleno..."
«Ottimo!» rispondo. «Davvero... delizioso!» 



Per fortuna Jack è rimasto affascinato dalla sincerità di Emma e decide così di invitarla a cena. Ma se da una parte Emma per lui è un libro aperto, dall 'altra Jack non sembra intenzionato a rivelarle proprio nulla.
Sophie Kinsella per me è una certezza, piano piano intendo recuperare qualsiasi cosa abbia mai scritto. Sono romanzi ironici, leggeri, realistici, capaci di farmi ridere a crepapelle in qualsiasi momento. Mi ci vedo quest'estate a bordo  piscina, con il mio cappello di paglia gigante, occhiali a forma di cuore, il mio asciugamano rosa e un romanzo di Sophie Kinsella.
Non ho molto altro da dirvi perchè è un romanzo estremamente semplice e piuttosto breve, ma lo consiglio a tutti perchè vi farà ridere tingendo di rosa le vostre giornate.



2 commenti:

  1. Avevo riso un sacco con questo libro, e mi aveva fatto pensare a tutte le piccole bugie che diciamo per quieto vivere e che sarebbe terribile se uscissero allo scoperto, da "ma che profumo favoloso!" detto mentre guardi con desiderio la finestra sperando di poter correre presto ad aprirla, a cose ben peggiori XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahahah mi hai fatto venire in mente un aneddoto che ti racconterò. UNA TRAGEDIA.

      Elimina