giovedì 14 luglio 2016

Il mio grosso grasso matrimonio greco - Recensione/ Ciak


Buongiorno lettori!
Oggi parliamo di "Il mio grosso grasso matrimonio greco.





Anno: 2001
Genere: Commedia
Durata: 94'






Toula Portokalos lavora nel ristorante di famiglia, ha quasi trentanni e non è ancora sposata. Ma soprattutto Toula è greca. Se la sua famiglia ha per lei in programma solo un futuro da moglie (ovviamente di un uomo greco) e madre ai fornelli, Toula vuole molto di più dalla vita.
Dopo innumerevoli litigi Toula riesce a riprendere gli studi e ad essere assunta nell'agenzia viaggi di una delle sue zie ed è proprio qui che incontra l'amore della sua vita.
Ian Miller è un affascinante professore che di greco ha proprio poco e niente. I due si innamorano in fretta e Ian decide di chiedere a Toula di sposarlo nonostante la famiglia di lei non sia esattamente al settimo cielo.
Ce la faranno Ian e Toula a passare il resto della loro vita insieme?
Il mio grosso grasso matrimonio greco è esilarante. Ho snobbato questo film per 15 anni, ma finalmente mi sono decisa a guardarlo.
MBFGW ci mostra una famiglia greca tipo trapiantata in America. Ovviamente il tutto viene esagerato trasformandolo in una parodia eccellente. Devo dire che io ci ho rivisto molto gli italiani del sud in questa commedia, dato che parte della mia famiglia viene proprio dalla Puglia mi sono ritrovata parecchie volte in mezzo a tutto quel caos.
Se a primo impatto i protagonisti potrebbero sembrare Toula e Ian, più avanti si capisce che il fulcro della commedia è invece la famiglia numerosa, chiassosa, impicciona che sì, mette anche in imbarazzo perchè molto eccentrica.
E' una commedia leggera, per tutta la famiglia, da guardare sul divano con una bella pizza da dividere.
Non fate come me, guardatelo subito!


Toula: "Papà... Papà! Papà, ho controllato l'inventario e ho visto che abbiamo fatto un sacco di ordinazioni inutili. Dovremo riaggiornare il nostro sistema, magari prendere un compute! Non so se ti ricordi ma io avevo tutti 10 in informatica, ma c'è un sacco di roba nuova da imparare quindi... se tu vuoi... potrei andare all'università e seguire qualche corso!
Gus: "Perchè? Perchè vuoi lasciarmi??
Toula: "Non ti sto lasciando! Non vuoi che combini qualche cosa nella mia vita?"
Gus: "Si! Sposati! Fai bambini!! Sembri così...vecchia!"


Nota: è stato nominato nel 2003 per l'oscar alla migliore sceneggiatura originale

Nessun commento:

Posta un commento