lunedì 25 luglio 2016

Un ponte per Terabithia -Recensione / Ciak

Buongiorno personcine!






Oggi parliamo di un film che ho visto e rivisto da piccina: Un ponte per Terabithia.
Sono sicura lo abbiate già visto e adorato  quasi tutti quindi fatemi sapere nei commenti se ho ragione.
Jesse è un ragazzino molto timido che ama disegnare, la sua famiglia è troppo numerosa e povera, il padre lo trascura e a scuola viene costantemente bullizzato.
Leslie è figlia di due scrittori, è estroversa, ha una mente brillante, un'immaginazione fervida ed è la nuova vicina di casa di Jesse.
I due ragazzini fanno presto amicizia e durante una corsa  trovano una vecchia corda appesa a un ramo che permette loro di raggiungere l'altra sponda del fiume, ed è proprio quella terra che prenderà il nome di Terabithia.
Ben presto si capisce che quello che di primo acchito può sembrare un film fantasy non è altro che una meravigliosa storia d'amicizia e il manifesto dell'immaginazione nella sua forma più pura.
 Leslie e Jesse hanno trovato in quel terreno abbandonato un regno in cui possono dimenticare tutti i loro problemi, e chiudendo gli occhi e aprendo la mente immaginano creature misteriose con cui allearsi o contro cui combattere.
Del finale non vi parlo perchè c'è un grandissimo colpo di scena e nel caso ci fosse qualcuno che non ha ancora visto il film (il mio ragazzo l'ha visto pochi giorni fa per la prima volta) non vorrei fare la spoilerata del secolo, però posso dirvi che questo è il primo film con cui ho pianto.
Un ponte per Terabithia è un film che tutti dovrebbero vedere, magari anche nel periodo delle medie, perchè ti insegna che essere diversi può essere un pregio e che non importa quanti problemi tu abbia, là fuori c'è sempre qualcosa in grado di renderti felice. Ma il messaggio più importante è che con l'immaginazione si può fare tutto quel che si vuole, basta crederci. Per quanto mi riguarda gli adulti hanno sempre cercato di riportarmi con i piedi per terra soffocando la mia fantasia e questo è uno dei film e libri che non hanno permesso loro di riuscirci.
Ho amato questo film da bambina e continuo a riguardarlo  e a pensarci con grandissimo affetto forse perchè la piccola Jessie era proprio come Leslie e rivedermi lì sullo schermo fa sempre un certo effetto.
I piccoli Josh Hutcherson e AnnaSophia Robb sono adorabili, perfetti nella parte e sono sicura che riusciranno a commuovervi.
Quindi che aspettate? Chiudete gli occhi, aprite la mente e schiacciate Play.

Bacini <3

5 commenti: