martedì 30 agosto 2016

Suicide Squad - Recensione

Buongiorno personcine!
Oggi parliamo di un film che in questo periodo fa tanto discutere e di cui non potevo evitare di dirvi la mia.
Sto ovviamente parlando di Suicide Squad!

Image result for suicide squad


L'agente dell'intelligence Amanda Waller (Viola Davis), preoccupata all'idea che il governo non sia in grado di fronteggiare uomini e creature straordinarie, decide di mettere insieme una squadra di criminali formata dal cecchino Deadshot (Will Smith), dalla pazza Harley Quinn (Margot Robbie), il piromane El Diablo, Captain Boomerang, Killer Croc e un Slipknot (che non dura nemmeno cinque minuti), per essere usati come reclute sacrificabili per missioni, appunto, apparentemente suicide.
Dall'altra parte l'archeologa June Moon è posseduta da una potentissima strega che intende vendicarsi per essere stata imprigionata dall'intelligence sterminando l'umanità con il fratello.

Diciamo che Suicide Squad è quell'alunno pieno di potenziale che però, non si applica.
Parto con il dire che non boccio totalmente il film, perchè per passare una serata va molto più che bene. Gli attori mi sono piaciuti moltissimo e i personaggi sono quasi tutti interessanti, il problema sta nella scrittura.
Partiamo dalla parte più penosa del film: i cattivi. Non mi ricordo l'ultima volta in cui ho trovato in un film dei cattivi così scialbi e poco convincenti, due mezze divinità che si fanno mettere KO dai tacchi di Harley Quinn, due mezze divinità che fanno così paura da sembrare appena usciti da casa Disney. E ripeto, non è assolutamente colpa di Cara, ma della sceneggiatura che li ha piantati lì a spazzare via il mondo il tre minuti e ad essere sconfitti in molto meno tempo.
Un altro problema del film è la scrittura dei personaggi. A nessuno di loro è stato dato abbastanza spazio, non ce li hanno fatti conoscere e amare abbastanza, tanto che lo spettatore medio, in caso di tragedia, non avrebbe fatto una piega. I due che hanno avuto più screen-time, se non erro, sono Harley Quinn e Deadshot e non c'è da stupirsi, il 90% delle persone sono state attirate al cinema proprio da Harley per la figaggine di Margot Robbie, e per Deadshot beh...lui è Will Smith.
Devo dire la verità, ora capisco la rabbia di Jared Leto. Nella campagna pubblicitaria hanno spinto molto sulla presenza del Joker, quando in realtà sono state tagliate quasi tutte le sue scene facendolo vedere al pubblico per una ridicola briciola di tempo.
Altra cosa che mi ha un attimino contrariata è il fatto che abbiano praticamente omesso la relazione abusiva tra il Joker e Harley Quinn. Nei fumetti Joker è sempre violento e cattivo con Harley Quinn, qui invece sembra quasi l'amore della sua vita. Purtroppo non riesco a togliermi dalla testa i dialoghi e le immagini dei fumetti, quindi nel film ho shippato di sicuro di più Harley e Deadshot.
Ci sono buchi di trama e mancano anche parecchi nessi logici, ma se vi consola la colonna sonora è molto bella.
Quindi alla fine guardarlo o non guardarlo? Io dico di sì, ma se siete degli esperti non aspettatevi una bomba di film.
La prima parte del film è anche bellina, è l'ultima parte che per me è stata un meh.
Quindi se vi va, dategli un'occhiata e poi tornate a farmi sapere.

E comunque Harley Quinn  è talmente folle, sexy e divertente che vale tutto il film.






1 commento:

  1. Non mi è dispiaciuto, ma ammetto che anche io mi aspettavo di più - o perlomeno me lo aspettavo diverso.
    Sono assolutamente d'accordo sul fatto che non ce li hanno fatti amare o comunque presentati a dovere e, onestamente, io continuavo a fare i paragoni con la Amanda Waller, Deadshot e Capitan Boomerang di Arrow e Flash. Non so, un po' più di storia su come li hanno catturati - non solo in particolare Deadshot e Harley - o background.. Capisco che un film non si può dilungare tantissimo, però comunque..
    E forse perché non mi ero spinta più in là del primo trailer per non rovinarmi poi la visione, ma forse mi aspettavo la "creazione" della squadra e non una cosa già fatta e forse mi aspettavo più una serie di missioni - anche brevi - in modo che creassero un "legame" e non buttati così allo sbaraglio in quella poi epica.
    Boh, in realtà non so cosa mi aspettassi perché comunque la strada che la DC cinematografica ha intrapreso è molto diversa da quella televisiva e non ne hanno mai fatto mistero, però il film aveva il potenziale per essere molto di più.
    E con tutte queste scene tagliate di Joker, continuo a preferire l'interpretazione di Heath Ledger perché non credo di aver visto Jared Leto fare altro che ridere sguaiatamente ed è un peccato.
    Mi scuso per il monologo! >.<

    RispondiElimina