martedì 6 settembre 2016

Paper Prince - Erin Watt / Recensione











Voto:♥   ♥   ♥   ♥   ♥




Trama



Ella non sa dire se la sua vita fosse migliore o peggiore prima che Callum Royal la trovasse. Ma una cosa è certa: da quando è piombata in casa Royal come un tornado, per lei è cambiato tutto. Scuola privata, feste e vestiti costosi. Con la sua grinta e la sua schiettezza, è riuscita persino a vincere l'ostilità dei fratelli Royal, a conquistare il loro rispetto e il loro cuore - in particolare quello di Reed. Il più imperscrutabile dei cinque. Bello, ricco e popolare, Reed ha tutto. Le ragazze fanno la fila per uscire con lui e i ragazzi lo rispettano. Eppure, nulla e nessuno sembra importargli. Perché i Royal sono così: non sono facili ai sentimenti, piuttosto li seppelliscono, fingendo che niente li sfiori. Con Ella, però, per la prima volta dopo la morte della madre, Reed ha permesso a se stesso di lasciarsi andare alle emozioni. Ma il suo mondo crolla quando, dopo una discussione, Ella scompare. Con il cuore a pezzi, e senza lasciare traccia. D'altronde è abituata a scappare e rifarsi una vita ripartendo ogni volta da zero. Tutti incolpano Reed per quella fuga, i suoi fratelli lo odiano e, se possibile, lui odia se stesso ancora di più. Ed è disposto a fare qualsiasi cosa pur di ritrovarla. Ma, se anche ci riuscisse, sarebbe in grado di riconquistare il suo cuore?


Recensione



Santo cielo, ragazzi, CHE ROBA! Questa trilogia mi sta rovinando l'esistenza. Subito dopo aver terminato Paper Princess mi sono  buttata sul seguito, Broken Prince perchè non potevo aspettare nemmeno un minuto in più. Questa serie è decisamente "Addictive".
 Broken Prince riprende gli ultimi avvenimenti di Paper Princess dandoci però, almeno all'inizio, il POV di Reed. In questo modo siamo in grado di capire cosa è saltato in mente a Reed e cosa ha spinto Ella a scappare.
La ragazza, che sa esattamente come far perdere le sue tracce, sembra essere sparita e a causa del suo allontanamento la famiglia Royals comincia a cadere a pezzi.
Ovviamente Ella viene riportata a casa, ma quel che si troverà davanti non le piacerà per niente, infatti le sembrerà di essere finita in un episodio di Beautiful.

Se il primo romanzo della serie era servito per introdurre tutti i personaggi e le varie vicende, il secondo contiene molto più movimento.  Pieno di intrighi, tradimenti, piani strategici e pazze psicopatiche, con Broken Prince vi sembrerà di essere davanti ad un nuovo episodio di Gossip Girl. Verso la fine del romanzo ci troviamo persino davanti alla svolta thriller che ci lascia così, a bocca aperta, ad aspettare il terzo e ultimo volume.
Ella si dimostra ancora una volta un personaggio meraviglioso. Lei è una ragazza molto forte, coerente con se stessa dall'inizio alla fine, è anche molto realistica perché soffre, certo, ma alla fine riesce a trovare la forza di rialzarsi. Per tutto il romanzo veniamo messi difronte alle sue incertezze e alle sue paure tanto che non immedesimarsi diventa quasi impossibile.
Una novità del secondo romanzo è il POV di Reed e devo dire che mi ha soddisfatta pienamente. Entrare nella testa di un ragazzo è sempre interessante per me, a maggior ragione se quel ragazzo è Reed i cui pensieri nel primo romanzo, ci sono stati nascosti per bene.
Il mio personaggio preferito è ancora una volta Easton, sempre più dolce e divertente, come sempre più immerso nei suoi grossi problemi di dipendenza. Una delle mie parti preferite del romanzo è la reazione di Easton al ritorno di Ella. Volevo entrare nel romanzo per abbracciarlo. 
Finalmente viene lasciato un po' di spazio in più a Gideon, il più grande dei fratelli Royals che acquista qualche punto in più grazie alla sua storia. Spero solo che in Twisted Palace le autrici riescano a fare lo stesso con i gemelli che anche questa volta sono rimasti in disparte.
L'antagonista di questo romanzo cambia e devo dire che ha funzionato alla grande. Se Brooke nel primo era solo un'arrampicatrice sociale, nel secondo si evolve diventando un mix tra Julie Cooper e Georgina Sparks, portando parecchi problemi alla famiglia Royals.

Per questa trilogia io ho proprio perso la testa, perciò sono proprio felice del fatto che Sperling ne abbia acquistato i diritti. 

A presto!


Nessun commento:

Posta un commento