sabato 24 settembre 2016

"Harry Potter e la maledizione dell'erede" di J.K. Rowling [BlogTour]

Buongiorno personcine!
Oggi sono qui per qualcosa di speciale, perchè non è un blogtour qualunque, ma quello interamente dedicato alla mia saga preferita.
Oggi è il 24 settembre e per i Potterheads italiani è un gran giorno perchè finalmente si potrà trovare in libreria la sceneggiatura dello spettacolo teatrale. Non siete emozionati?



Basato su una storia originale di J.K. Rowling, John Tiffany e Jack Thorne, un nuovo spettacolo di Jack Thorne, Harry Potter e la Maledizione dell’Erede è l'ottava storia della serie di Harry Potter e la prima a essere rappresentata a teatro. La premiere mondiale si è tenuta nel West End di Londra il 30 luglio 2016.
È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è molto più facile ora che è un impiegato del Ministero della Magia oberato di lavoro, marito e padre di tre figli in età scolare. Mentre Harry Potter fa i conti con un passato che si rifiuta di rimanere tale, il secondogenito Albus deve lottare con il peso dell’eredità famigliare che non ha mai voluto. Il passato e il presente si fondono minacciosamente e padre e figlio apprendono una scomoda verità: talvolta l’oscurità proviene da luoghi inaspettati.


Abbiamo deciso di ripercorrere insieme la storia del maghetto più famoso del mondo per prepararvi all'uscita di Harry Potter e la maledizione dell'erede che ho letto in lingua il mese scorso e che vi ho recensito QUI
Vi lascio anche il calendario del blogtour così che possiate recuperare le tappe precedenti.

Calendario HP 8

Banner HP

Beh, a me tocca parlarvi di Harry Potter e i Doni della Morte e ho passato giorni e giorni a pensare a quello che potevo inserire nella mia tappa, se siete qui è perchè il libro lo avete letto, quindi ho pensato e ripensato e poi ci sono arrivata. Questo è l'ultimo libro della saga, quindi è libro pieno di addii, la chiusura di un viaggio meraviglioso. Perciò oggi ho pensato di raccogliere tutte le morti (quando siamo stati sfortunati) e tutti gli ultimi momenti passati in compagnia dei nostri personaggi più importanti.
Io ho pianto come una disperata mettendo insieme questa tappa, quindi se siete affezionati quanto me alla saga, tirate fuori un bel pacco di fazzoletti. Sarà dura.


Dobby - Capitolo 23, Villa Malfoy

Image result for dobby dies gif

Image result for dobby dies gif


Image result for dobby dies gif


«Dobby!» urlò, e anche Bellatrix si immobilizzò. «Tu! Tu hai fatto cadere il lampadario...?»
   Il minuscolo elfo trotterellò nella stanza, il dito tremante contro la sua ex padrona.
   «Non deve fare male a Harry Potter» squittì.
   «Uccidilo, Cissy!» strillò Bellatrix, ma si udì un altro sonoro crac, e anche la bacchetta di Narcissa volò via per atterrare all'altro capo della stanza.
   «Piccolo sudicio scimmiotto!» abbaiò Bellatrix. «Come osi togliere la bacchetta a una strega, come osi sfidare le tue padrone?»

«Dobby non ha padroni!» strillò l'elfo. «Dobby è un elfo libero, Dobby È
    venuto a salvare Harry Potter e i suoi amici!»

  «Dobby, quella è Villa Conchiglia?» sussurrò, stringendo le due bacchette che aveva tolto ai Malfoy, pronto a combattere. «Siamo arrivati nel posto giusto? Dobby?»
   Il piccolo elfo era a un metro da lui.
   «DOBBY!»
   L'elfo barcollò, le stelle riflesse negli occhioni lucenti. Insieme, lui e
   Harry abbassarono lo sguardo all'impugnatura d'argento del pugnale che spuntava dal petto pulsante della piccola creatura.
   «Dobby... no... AIUTO!» urlò Harry verso la villa, verso la gente che si muoveva laggiù. «AIUTO!»
   Non sapeva e non gli importava se fossero maghi o Babbani, amici o nemici; gli importava solo della macchia scura che si allargava sul petto di
    Dobby. L'elfo tese le braccine verso di lui con aria di supplica. Harry lo prese e lo distese su un fianco sopra l'erba fresca.
   «Dobby, no, non morire, non morire...»
   Lo sguardo dell'elfo si posò su di lui, e le sue labbra tremarono per lo sforzo di formare delle parole.

 «Harry... Potter...»
   E poi con un piccolo fremito l'elfo restò immobile, e i suoi occhi furono solo grandi globi vitrei, sui quali brillava la luce di stelle che non potevano più vedere.

Questa è  la morte che mi fa sempre piangere di più. Il mio piccolo elfo libero morto per salvare il suo amico Harry Potter. Torno a tirar fuori i fazzoletti.

Alastor Moody - Capitolo 4, I sette Potter

Image result for mad eye moody death gif

Image result for mad eye moody death gif

   «Buona fortuna a tutti» urlò Moody. «Ci vediamo tra un'ora alla Tana. Al mio tre. Uno... due... TRE».


Edvige - Capitolo 4, I sette Potter

Image result for edvige death harry potter

Image result for edvige death gif


 La scopa precipitò roteando, ma Harry riuscì ad afferrare la cinghia dello zaino e la cima della gabbia mentre la moto si raddrizzava. Un istante di sollievo e poi un altro lampo verde. La civetta stridette e cadde sul fondo della gabbia.
   «No... NO!»
   La moto sfrecciò in avanti; Harry vide i Mangiamorte incappucciati rompere il cerchio prima che Hagrid piombasse su di loro.
   «Edvige... Edvige...»
   Ma la civetta giaceva immobile e patetica come un giocattolo. Harry non riusciva a capacitarsene, e il suo terrore per la sorte degli altri schizzò alle stelle. Guardò indietro e vide una massa di gente in movimento, fiammate verdi, due coppie di persone a cavallo delle scope che filavano via, lontane, ma non riuscì a riconoscerle...



I Dursley - Capitolo 3, La partenza dei Dursley

Image result for dudley goodbye gif

Image result for dudley goodbye gif

 Dudley alzò una manona simile a un prosciutto per indicare Harry. «Perché lui non viene con noi?»
   Zio Vernon e zia Petunia restarono paralizzati, fissando Dudley come se
   avesse appena espresso il desiderio di diventare una ballerina.
   «Che cosa?» tuonò zio Vernon.
   «Perché non viene anche lui?»
   «Be', lui... lui non vuole» rispose zio Vernon. Si voltò a guardare storto
   Harry e aggiunse: «Non vuoi, vero?»
   «Nemmeno un po'» confermò Harry.
   «Visto?» disse zio Vernon a Dudley. «Adesso dai, che si va».
   Marciò fuori dalla stanza; udirono la porta d'ingresso aprirsi, ma Dudley
   non si mosse e dopo qualche passo incerto anche zia Petunia si fermò. «Cosa c'È adesso?» abbaiò zio Vernon, ricomparso sulla soglia del salot to.

   Sembrava che Dudley fosse alle prese con concetti troppo complicati da
   trasformare in parole. Dopo alcuni istanti di lotta interiore evidentemente dolorosa, chiese: «Ma dov'È che va?»
   Zia Petunia e zio Vernon si scambiarono un'occhiata. Era chiaro che Dudley li preoccupava. Hestia Jones infranse il silenzio.
   «Ma... naturalmente sapete dove va vostro nipote, vero?» domandò, esterrefatta.
   «Certo che lo sappiamo» rispose Vernon Dursley. «Va via con qualcuno dei vostri, no? Bene, Dudley, saliamo in macchina, hai sentito quello, siamo di fretta».
   Di nuovo, Vernon Dursley marciò fino alla porta d'ingresso, ma Dudley non lo seguì.
   «Via con qualcuno dei nostri?»
   Hestia era offesa. Harry aveva già osservato questa reazione: maghi e streghe rimanevano sbalorditi dal fatto che i suoi parenti più stretti fossero così poco interessati al celebre Harry Potter.
   «Va tutto bene» la rassicurò Harry. «Non importa, sul serio».
   «Non importa?» ripeté Hestia, alzando il tono di voce, minacciosa. «Questa gente non capisce quello che hai passato? Che pericolo corri? La posizione unica che occupi nei cuori di chi combatte contro Voldemort?»
   «Ehm... no, veramente no» rispose Harry. «Credono che io sia inutile, in verità, ma ci sono abituato...»
   «Io non credo che sei inutile».
...  «Accidenti, Dudley» disse Harry, sovrastando i rinnovati singhiozzi di zia Petunia, «i Dissennatori ti hanno soffiato dentro un'altra personalità?»
   «Non so» bofonchiò Dudley. «Ci vediamo, Harry».
   «Sì...» rispose Harry, afferrò la mano di Dudley e la strinse. «Magari. Stai bene, Big D.»
   Dudley quasi sorrise, poi uscì dalla stanza. Harry udì i suoi passi pesanti sulla ghiaia del vialetto e poi la portiera di un'auto che sbatteva.
Zia Petunia, che aveva sepolto il viso nel fazzoletto, al tonfo si riscosse. Era chiaro che non si era aspettata di ritrovarsi sola con Harry. Ficcò rapida il fazzoletto umido nella tasca, balbettò: «Be'... addio» e marciò verso la porta senza guardarlo.
   «Addio» replicò Harry.
   Lei si fermò e si voltò. Per un istante Harry ebbe la curiosa sensazione che volesse dirgli qualcosa; gli rivolse uno strano sguardo tremulo e parve esitare, ma poi, con un piccolo scatto della testa, seguì in fretta marito e figlio.



Fred Weasley - Capitolo 31, La Battaglia di Hogwarts

Image result for fred weasley death gif

Image result for fred weasley death gif

Image result for fred weasley death gif

 «Ah, Ministro!» urlò Percy, e scagliò una fattura contro O'Tusoe, che lasciò cadere la bacchetta e portò le mani al petto, in evidente difficoltà. «Le ho detto che do le dimissioni?»
   «Hai fatto una battuta, Perce!» gridò Fred, quando il Mangiamorte con cui stava combattendo crollò colpito da tre diversi Schiantesimi. O'Tusoe era caduto a terra e minuscole spine gli spuntavano dappertutto; sembrava che si stesse trasformando in una specie di riccio di mare. Fred guardò il
    fratello con allegria.
   «Hai davvero fatto una battuta, Perce... l'ultima che ti avevo sentito fare era...»
   L'aria esplose. Erano tutti vicini: Harry, Ron, Hermione, Fred e Percy, i due Mangiamorte ai loro piedi, uno Schiantato, l'altro Trasfigurato; e in quella frazione di secondo, quando il pericolo pareva temporaneamente lontano, il mondo andò in pezzi. Harry si sentì volare e non poté far altro che tenersi stretto con tutte le forze a quel sottile bastoncino di legno che era la sua sola e unica arma, e ripararsi la testa con le braccia: udì le urla dei suoi compagni senza sapere che cosa stava succedendo...



 «No... no... no!» urlò qualcuno. «No! Fred! No!»
  
 Percy scuoteva il fratello, Ron era inginocchiato accanto a loro, e gli occhi di Fred li fissavano senza vederli, lo spettro dell'ultima risata ancora impresso sul volto
.


Severus Piton - Capitolo 32, La bacchetta di Sambuco

Image result for severus snape death gif


  Sferzò l'aria con la Bacchetta di Sambuco. Non accadde nulla a Piton, che per un attimo parve pensare di essere stato risparmiato; ma poi le intenzioni di Voldemort divennero chiare. La sfera del serpente rotolò nell'aria, e prima che Piton potesse far altro che urlare, gli aveva racchiuso testa e spalle, e Voldemort parlò in Serpentese.
   «Uccidi».
   Si levò un grido terribile. Harry vide il volto di Piton perdere quel poco colore che aveva e gli occhi neri dilatarsi. Le zanne del serpente gli perforavano il collo e lui non riusciva a liberarsi dalla gabbia incantata; le ginocchia gli cedettero e cadde a terra.
La cassa si sollevò di un centimetro e si spostò silenziosamente di lato. Più piano che poté, Harry entrò nella stanza.
   Non sapeva perché lo faceva, perché si stava avvicinando a Piton morente: non sapeva che cosa provava quando guardò il suo volto bianco e le dita che cercavano di tamponare la ferita insanguinata nel collo. Harry si tolse il Mantello dell'Invisibilità e guardò l'uomo che odiava: gli occhi neri dilatati si posarono su di lui e Piton cercò di parlare. Harry si chinò. Piton lo afferrò per il bavero e lo tirò a sé.
   Un terribile gorgoglio, un rantolo uscì dalla sua gola.
   «Prendi... Prendi...»
   Qualcosa di diverso dal sangue colava da Piton. Era azzurro-argento, né liquido né gassoso, e usciva dalla bocca, dalle orecchie, dagli occhi; Harry capì che cos'era, ma non sapeva che fare...
   Hermione gli ficcò tra le mani una fiala, apparsa dal nulla. Con la bacchetta, Harry vi spinse dentro la sostanza argentea. Quando la fiala fu piena fino all'orlo, e in Piton sembrava che non ci fosse più sangue, la sua presa sui vestiti di Harry si allentò.
   «Guar...da...mi» sussurrò.
   Gli occhi verdi incontrarono i neri, ma dopo un attimo qualcosa nel profondo di questi ultimi svanì, lasciandoli fissi e vuoti. La mano che stringeva Harry crollò a terra e Piton non si mosse più.

Nymphadora Tonks e Remus Lupin - Capitolo 33, La storia del principe.

Image result for nymphadora tonks and remus lupin death chapter


Image result for nymphadora tonks and remus lupin death chapter

Ginny e Hermione si avvicinarono al resto della famiglia e Harry vide i corpi distesi accanto a quello di Fred: Remus e Tonks, pallidi e immobili, sembravano tranquilli, addormentati sotto il buio soffitto incantato.
   La Sala Grande parve volar via, rimpicciolire, restringersi. Harry indietreggiò oltre la soglia. Non riusciva a respirare. Non ce la faceva a guardare gli altri cadaveri, a scoprire chi altri era morto per lui. Non riusciva a unirsi ai Weasley, a guardarli negli occhi: se si fosse consegnato subito, Fred forse non sarebbe morto...
   Si voltò e corse su per la scalinata di marmo. Lupin, Tonks... avrebbe preferito non provare nulla... potersi strappar via il cuore, le viscere, tutto ciò che urlava dentro di lui...


E del piccolo Teddy che ne è stato?

(19 anni dopo)

James era ricomparso; si era liberato di baule, gufo e carrello, e moriva dalla voglia di raccontare qualcosa.
   «C'è Teddy laggiù» ans
imò, puntando alle sue spalle, verso le nuvole di vapore. «L'ho appena visto! E indovinate cosa sta facendo? Si bacia con Victoire!»
   Guardò verso gli adulti, chiaramente deluso dalla mancanza di reazioni.
   «Il nostro Teddy! Teddy Lupin! Che si bacia con la nostra Victoire! Nostra cugina! Gli ho chiesto cosa stava facendo...>>

Nagini -  Capitolo 36, La falla nel piano


Image result for nagini  death gif

  E anche Neville si mosse: con un solo, rapido, fluido gesto si liberò dell'Incantesimo Petrificus; il Cappello in fiamme gli cadde dalla testa e lui ne estrasse qualcosa di argenteo, con l'impugnatura sfavillante di rubini...
   Il sibilo della lama d'argento non si sentì sopra il ruggito della folla, il rimbombo dei giganti che cozzavano, la carica dei centauri, eppure attirò a sé gli sguardi di tutti. Con un solo colpo, Neville mozzò la testa dell'enorme serpente, che roteò alta nell'aria, scintillante nella luce che veniva dalla Sala d'Ingresso. La bocca di Voldemort si spalancò in un urlo di rabbia che nessuno riuscì a sentire, e il corpo del serpente cadde con un tonfo ai suoi piedi...



Kreacher

Image result for kreacher gif battle

   Gli elfi domestici di Hogwarts sciamarono nella Sala d'Ingresso, urlando e brandendo trincianti e mannaie; al loro comando, col medaglione di Regulus Black che gli ballonzolava sul petto, c'era Kreacher, la voce da rana chiara e sonora anche sopra quel baccano. «Lottate! Lottate! Combattete per il mio padrone, difensore degli elfi domestici! Combattete il Signore Oscuro, nel nome del prode Regulus! Lottate!»
   Menavano fendenti e pugnalate alle caviglie e agli stinchi dei Mangiamorte, i faccini animosi e cattivi, e i Mangiamorte ripiegavano, schiacciati dalla pura forza dei numeri, sopraffatti dagli incantesimi, strappandosi le frecce dalla carne, colpiti alle gambe dagli elfi, o semplicemente cercando di fuggire ma inghiottiti dall'orda che avanzava.

Questa scena mi è sempre piaciuta particolarmente, forse perchè mi diverte l'immagine e forse anche perchè ho amato l'evoluzione di Kreacher.

Yaxley, George Weasley , Lee Jordan, Dolohov, Greyback, Lumacorno, Arthur e Percy Weasley

Image result for yaxley gif



Image result for george weasley gif

Image result for lee jordan gif

 Vide Yaxley gettato a terra da George e Lee Jordan, vide Dolohov cadere urlando per mano di Vitious; vide Walden Macnair, scagliato attraverso  la stanza da Hagrid, colpire la parete di pietra e cadere a terra svenuto. Vide Ron e Neville abbattere Fenrir Greyback, Aberforth Schiantare Rookwood, Arthur e Percy atterrare O'Tusoe, e Lucius e Narcissa Malfoy correre nella folla, senza nemmeno provare a combattere, chiamando a gran voce il figlio.
   Voldemort stava duellando con la McGranitt, Lumacorno e Kingsley insieme, e il suo volto era una maschera di freddo odio mentre i tre balzavano e si abbassavano attorno a lui, senza riuscire a finirlo...




Image result for greyback gif

Image result for horace  gif harry potter

Image result for arthur weasley gif


Image result for percy weasley gif


Bellatrix Lestrange e Molly Weasley

Image result for bellatrix death gif

   Anche Bellatrix continuava a combattere, a cinquanta metri da Voldemort, e come il suo padrone lottava contro tre avversari a un tempo: Hermione, Ginny e Luna ce la stavano mettendo tutta, ma Bellatrix le uguagliava, e l'attenzione di Harry fu distratta da un Anatema che Uccide scagliato così vicino a Ginny che la mancò di un soffio...Cambiò obiettivo e si avventò contro Bellatrix invece che contro Voldemort, ma aveva fatto solo pochi passi quando fu spinto da parte.
   «MIA FIGLIA NO, CAGNA!»
   Di corsa, la signora Weasley gettò via il mantello per avere libertà di movimento. Bellatrix si girò di scatto e scoppiò a ridere alla vista della sua nuova avversaria.
   «FUORI DAI PIEDI!» urlò la signora Weasley alle tre ragazze, e con uno svolazzo della bacchetta cominciò a combattere. Harry rimase a guardare terrorizzato ed euforico la bacchetta di Molly Weasley fendere l'aria e vorticare, e il sorriso di Bellatrix Lestrange tremò prima di trasformarsi in un ringhio. Schizzi di luce volarono da entrambe le bacchette, il pavimento attorno alle due streghe era rovente e crivellato di buchi; entrambe combattevano per uccidere.
   «No!» gridò la signora Weasley quando alcuni studenti accorsero in suo aiuto. «Indietro! INDIETRO! è mia!»
   Centinaia di persone adesso erano allineate lungo le pareti e assistevano alle due battaglie: Voldemort contro i suoi tre avversari, Bellatrix contro Molly. E Harry, invisibile, era combattuto: voleva attaccare ma anche proteggere, e temeva di colpire gli innocenti.
   «Cosa sarà dei tuoi figli quando ti avrò ucciso?» la canzonava sprezzante Bellatrix, folle come il suo Signore, schivando le maledizioni di Molly che le danzavano attorno. «Quando mammina sarà morta come Freddie?»

   «Tu... non... toccherai... mai... più... i... nostri... figli!» urlò la signora Weasley.
   Bellatrix rise, la stessa risata esaltata di suo cugino Sirius prima di cadere oltre il velo, e Harry seppe in anticipo che cosa stava per succedere.
   La maledizione di Molly passò sotto il braccio teso di Bellatrix e la colpì in pieno petto, al cuore.
   Il sorriso maligno di Bellatrix si congelò, i suoi occhi si dilatarono: per una frazione di secondo capì che cos'era successo, poi cadde. Dalla folla si levò un boato e Voldemort urlò.


Lord Voldemort



Image result for voldemort death gif

Un bagliore d'oro rosso divampò all'improvviso nel soffitto incantato sopra di loro e uno spicchio di sole accecante apparve sul davanzale della finestra più vicina. La luce colpì i due volti nello stesso momento e quello di Voldemort divenne una macchia infuocata. Harry udì la voce acuta strillare e urlò anche lui la sua speranza estrema verso il cielo, puntando la bacchetta di Draco.
   «Avada Kedavra!»
   «Expelliarmus!»
   Lo scoppio fu come un colpo di cannone e le fiamme dorate che eruppero tra loro, al centro esatto del cerchio che avevano disegnato, segnarono il punto in cui gli incantesimi si scontrarono. Harry vide il lampo verde di Voldemort urtare il proprio incantesimo, vide la Bacchetta di Sambuco vo lare in alto, scura contro l'alba, roteare come la testa di Nagini contro il soffitto incantato, verso il padrone che non avrebbe ucciso, che finalmente ne entrava in pieno possesso. E Harry, con l'infallibile abilità del Cercatore, la prese al volo con la mano libera mentre Voldemort cadeva all'indietro, le braccia spalancate, le pupille a fessura degli occhi scarlatti che si giravano verso l'alto. Tom Riddle crollò sul pavimento con banale solennità, il corpo fiacco e rattrappito, le mani bianche vuote, il volto da serpente inespressivo e ignaro. Voldemort era morto, ucciso dal rimbalzo della sua stessa maledizione, e Harry fissava, con due bacchette in mano, il guscio vuoto del suo nemico.

Hagrid, Kingsley, Pomona Sprite e Filius Vitious

Image result for pomona sprite gif


Image result for hagrid gif

Image result for Filius vitious  gif

L'ardente sole nuovo incendiò le finestre mentre tutti avanzavano verso di lui, e i primi a raggiungerlo furono Ron e Hermione, le loro braccia ad avvolgerlo, le loro urla incomprensibili ad assordarlo. Poi Ginny, Neville e Luna, e poi gli altri Weasley e Hagrid, e Kingsley e la McGranitt e Vitious e la Sprite

Colin Canon, Minerva McGranitt, Fiorenzo, Grop

Image result for minerva mcgonagall deathly of hallows gif

Image result for grop gif harry potter


Image result for colin cannon gif harry potter

Spostarono il corpo di Voldemort in un'aula accanto alla Sala Grande, lontano dai corpi di Fred, Tonks, Lupin, Colin Canon e degli altri cinquanta che erano morti lottando contro di lui. La McGranitt risistemò i tavoli delle Case al loro posto, ma nessuno era più seduto nell'ordine giusto: erano tutti mescolati, insegnanti e allievi, fantasmi e genitori, centauri ed elfi domestici; Fiorenzo era disteso in un angolo a riprendersi, Grop guardava
dentro la Sala da una finestra rotta e la gente lanciava cibo nella sua grande bocca ridente.

Una delle morti che mi ha colpita di più è sicuramente quella di Colin. L'abbiamo conosciuto nella Camera dei segreti quando era un tenero ragazzino, innocente che voleva solo l'autografo di Harry Potter, ma i mangiamorte non guardano in faccia nessuno.

Luna Lovegood

Image result for luna lovegood gif

 Dopo un po' Harry, sfinito, si ritrovò seduto su una panca accanto a Luna.
   «Se fossi in te, vorrei un po' di tranquillità» commentò lei.
   «Mi piacerebbe» rispose lui.
   «Li distrarrò io» suggerì Luna. «Tu usa il Mantello».
   E prima che lui riuscisse a dire una parola gridò: «Oooh, guardate, un
   Cannolo Balbuziente!» indicando fuori dalla finestra. Tutti quelli attorno si voltarono e Harry si gettò addosso il Mantello e si alzò.


Neville  Paciock e I Malfoy



Image result for neville longbottom gif

Image result for malfoy family deathly of hallows gif

Finalmente poté camminare nella Sala senza essere intercettato. Vide Ginny due tavoli più in là, con la testa posata sulla spalla della madre: ci sarebbe stato tempo per parlare più tardi, ore e giorni e forse anni. Vide Neville, che mangiava con la spada di Grifondoro accanto al piatto, circondato da un manipolo di ammiratori. Passò fra i tavoli e vide i tre Malfoy, stretti come se non sapessero se star lì o no, ma nessuno vi faceva caso. Ovunque guardasse scorgeva famiglie riunite, poi finalmente vide i due che cercava.


Ron Weasley 

Image result for Ron Weasley Deathly of Hallows gif

«Cos'hanno tutti da guardare?» chiese Albus, mentre lui e Rose allungavano il collo per osservare gli altri studenti.
   «Non farci caso» rispose Ron. «È per me. Sono estremamente famoso».


Draco Malfoy e Hermione Granger

Image result for Hermione Deathly of Hallows gif


Image result for draco Deathly of Hallows gif

Era Draco Malfoy con moglie e figlio, un cappotto scuro abbottonato fino alla gola. Stava cominciando a stempiarsi, il che enfatizzava il mento appuntito. Il ragazzino gli assomigliava quanto Albus assomigliava a Harry. Draco si accorse che Harry, Ron, Hermione e Ginny lo guardavano, fece un brusco cenno di saluto e si voltò.
   «E così quello è il piccolo Scorpius» commentò Ron sottovoce. «Cerca di batterlo in tutti gli esami, Rosie. Per fortuna hai il cervello di tua madre».
    «Ron, per l'amor del cielo» ribatté Hermione, un po' seria un po' divertita. «Non cercare di metterli contro ancora prima che la scuola sia cominciata!»


Ginny Weasley e Harry Potter

Image result for ginny and Harry deathly of hallows gif


«Non avrà problemi» mormorò Ginny.
   Harry la guardò e distrattamente abbassò la mano a sfiorare la cicatrice a forma di saetta sulla fronte.
   «Lo so».
   La cicatrice non gli faceva male da diciannove anni. Andava tutto bene.


Image result for harry potter last scene gif

---


E ora che abbiamo finito con le citazioni e gli addii veri e propri, ho pensato di ripercorrere insieme un altro pezzetto di questo cammino. Mi emoziono ogni volta. Erano tutti così piccini!





Harry Potter

Image result for harry potter gif philosopher stone

Image result for harry potter gif deathly hallows

Hermione Granger

Image result for Hermione sorcerer's stone gif

Image result for Hermione gif deathly hallows

Ronald Weasley

Image result for Ron sorcerer's stone gif


Image result for Ron gif destroying horcrux

Luna Lovegood


Image result for luna lovegood gif

Image result for luna lovegood gif bad ass

Neville Paciock


Image result for neville longbottom gif sorcerer's stone

Image result for neville longbottom gif bad ass

Ginny Weasley

Image result for ginny weasley gif


Image result for ginny weasley gif fighting

Draco Malfoy

Image result for draco malfoy gif

Image result for draco malfoy gif deathly hallows


E vorrei anche invitare a questa riunione due personaggi importanti che non sono riusciti ad arrivare fino alla fine.

Albus Silente

Image result for albus dumbledore gif

Sirius Black

Image result for sirius black gif

Ma per me la parte migliore di Harry Potter rimarrà sempre il Golden Trio, che ha insegnato un po' a tutti noi cos'è l'amicizia.


Image result for harry ron hermione gif philosopher's stone


Image result for harry ron hermione  chamber of secrets gif


Image result for harry potter friends gif

Image result for harry potter friends gif

Image result for harry ron hermione order of the phoenix gif

Image result for harry ron hermione halfblood prince gif


Image result for harry ron hermione deathly hallows gif

Image result for harry potter last scene gif


Direi, poi, che  un grazie speciale va alla donna senza la quale tutto questo non esisterebbe 

Image result for j k rowling gif

Image result for hogwarts gif



E per concludere vi lascio il mio video tributo preferito. Penso sia il più bello in assoluto!




E' stato un piacere avervi qui per questa giornata speciale, ma hey,  le sorprese non sono finite perchè c'è una copia del libro che cerca disperatamente casa. La volete adottare?
Non preoccupatevi, è semplicissimo!
 Ecco come fare:

- commentate tutte le tappe del nostro blogtour;
- iscrivetevi/unitevi a tutti i blog;
- mettete "Mi piace" alla pagina Facebook di Salani
- condividete la tappa su un social a vostra scelta. 
- compilate il form qui sotto:

a Rafflecopter giveaway


A presto!
Bacini =)

21 commenti:

  1. Bel post! Ormai sono affezionato a tutti i personaggi della saga ;)

    RispondiElimina
  2. Ragazzi, scusate per i font diversi ma blogger ha deciso di fare di testa sua e non me li fa modificare! =((

    RispondiElimina
  3. Quanto odio gli adii :'( Mi lasciano addosso una tale angoscia!!!
    Con questa serie, che mi ha accompagnata per tutta la mia infanzia e adolescenza, è stata particolarmente dura: è stato come dire addio a una parte di me!!!
    Per cui non vedo l'ora di leggere questo nuovo libro e ritornare a Hogwarts ♡
    Grazie mille per questa tappa, anche se sofferta è sempre emozionante!

    Partecipo al blogtour e al Giveaway ;-)
    Lettori fissi: Rosy Palazzo
    Mail: rosy.palazzo1612@gmail.com
    Instagram: @ross_3193
    Facebook e Google +: Rosy Palazzo
    Infinitamente grazie per la bellissima opportunità ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente volevo scrivere *addii ma anche il mio correttore da i numeri :-D

      Elimina
  4. Ti odio, mi hai fatto piangere come una scema. No scherzo :). Harry Potter e i Doni della Morte è il libro preferito della saga, ed è stato quello più straziante, sia per le morti, sia perché è la fine di tutto, e io non ero e non sono pronta a dire addio a questo mondo.

    RispondiElimina
  5. la morte di dobby è rattristato in tanti, compreso me! bella tappa cmQ, un viaggio nel passato ;)

    RispondiElimina
  6. Ciao! Questa Tappa è davvero commuovente, ho adorato alcuni dei personaggi che hai citato (Remus e Tonks in primis) e l'autrice mi ha distrutto.
    I libri di George Martin non li leggerò, non fanno per me, ho già dato.
    Le gif che hai scelto sono stupende, bravissima veramente!
    Hai citato tantissimi personaggi, io riserverei solo un angolino ad Olivander che per me è un mito.
    Quando ha incontrato Harry la prima volta ha intuito che ci avrebbe dato grandi soddisfazioni.
    Seguo il blog come Leryn (Libera tra i Libri).
    Fatto il misfatto, un salutone
    Leryn

    RispondiElimina
  7. che tappa bellissima, anche se molto triste e pensare che io sono cresciuto con loro e non potrò mai abbandonarli e faro leggere i libri sia ai miei nipote che ai mie figli *_* Grazie per questa bellissima tappa :-)

    RispondiElimina
  8. Bellissima ultima tappa...
    "Harry Potter e i Doni della Morte" è stato il libro più straziante e commovente di tutti quelli della Rowling perchè ha concluso una delle seghe, se non LA saga più bella di tutti i tempi.
    Durante la lettura ho sofferto tantissimo con tutti i personaggi, e ad ogni morte era come se se ne andasse un pezzo del mio cuore... E' stato difficilissimo finirlo perché sapevo che era l'ultima volta che incontravo i miei amici Harry, Ron, Hermione e tutti gli altri.

    RispondiElimina
  9. Bellissimo questo post.. E' stato bello poter rileggere alcune citazioni e mi hai anche fatto venir voglia di rivedere tutti i film! <3
    Vedere anche l'evoluzione dei personaggi, come hai accostato la foto del primo anno e subito dopo quella dell'ultimo, davvero piango :') Sono stati molto d'impatto soprattutto quelle di Neville, che da bambino un pò imbranato che era è diventato un ragazzo coraggioso (e anche carino :3)

    RispondiElimina
  10. Sto piangendo ç____ç è una tappa stupenda, anche se così triste per un sacco di motivi ç___ç Mi porterò nel cuore ognuno di questi personaggi, questa storia meravigliosa e tutto ciò che mi ha trasmesso <3

    RispondiElimina
  11. Bellissima questa tappa! Molto commovente. Una saga così bella non esiste e forse mai esisterà!

    RispondiElimina
  12. Che tappa meravigliosaaaaaaa!! çç
    Dobbyyyy çç
    Edvigee çç
    E tutti gli altriii çç
    A me mancava così tanto Harry Potter che mi sono riletta il primo!! *-*

    RispondiElimina
  13. Che tappa stupenda! Rivivere tutti i libri è stato meraviglioso in questi giorni. L'ultimo libro è quello che ho letto una sola volta però è impresso a fuoco nella mente.
    Lettrice fissa : Anna Perillo
    Mail : enny-love@hotmail.it

    RispondiElimina
  14. Che tappa stupenda! Rivivere tutti i libri è stato meraviglioso in questi giorni. L'ultimo libro è quello che ho letto una sola volta però è impresso a fuoco nella mente.
    Lettrice fissa : Anna Perillo
    Mail : enny-love@hotmail.it

    RispondiElimina
  15. Questa tappa è stata davvero stupenda, così come rivivere l'intera saga con questo giveaway

    RispondiElimina
  16. Cioè, no, non ce la faccio. Edvige, Dobby, Fred, Lupin e Tonks e gli altri.
    Fa male come la prima volta. ç_ç

    RispondiElimina
  17. complimenti per la tappa davvero molto approfondita

    RispondiElimina