mercoledì 2 novembre 2016

"La ragazza del treno" Recensione - Movies

Buongiorno ragazzi!
Oggi sono qui per parlarvi di un film che aspettavo con impazienza da un anno circa.
Sto parlando di "La ragazza del treno" tratto dal thriller best-seller di Paula Awkins, che dopo il successo di Gone Girl, è finalmente arrivato nelle sale.
Grazie a Piemme settimana scorsa sono stata all'anteprima, quindi ora posso parlarvene in tutta tranquillità in compagnia della mia amata tazza di tè.

Uscita italiana:3 novembre 2016



.

Rachel Watson è una giovane donna che non ha superato il divorzio, nonché la nascita della nuova famiglia dell'ex-marito, e che ha deciso di affogare il dolore nell'alcool.
Ogni mattina Rachel prende lo stesso treno e si ritrova quotidianamente a guardare fuori dal finestrino fantasticando sulle vite delle famiglie che vivono lungo la ferrovia. In particolar modo, tra le tante vite che immagina, spicca una coppia che sembra essere perfetta agli occhi di Rachel che proietta su queste due persone i suoi sogni e le sue ambizioni.
Le certezze della donna, però, crollano il giorno in cui vede la ragazza a cui si era tanto affezionata in atteggiamenti intimi con un altro uomo. Dopo pochi giorni la ragazza sparisce nel nulla e Rachel inizierà ad indagare ritrovandosi inaspettatamente coinvolta.
Da lettrice comincio subito a rassicurare i miei amici lettori. "La ragazza del treno" è un'ottima trasposizione perché fedelissima al libro, anzi, a dirla tutta credo di aver preferito il film. La storia è la stessa, le azioni e i sentimenti dei personaggi anche, semplicemente il libro mi era sembrato a tratti un po' lento, mentre il film ha totalmente eliminato questo problema. 
Passando a parlare della stella del film devo subito nominare Emily Blunt, ragazzi, lei  è stata strepitosa, in ogni singola scena è riuscita a trasmettermi la disperazione e la confusione di Rachel. 
Durante quasi tutto il viaggio veniamo accompagnati da Rachel, un'alcolista il cui mondo è costantemente confuso e in movimento, un modo singolare di vivere la storia quindi, ma che stranamente non mi ha infastidita.
Il punto di forza di questo film sono senza dubbio le donne, tre persone diverse, ma unite da qualcosa di più della semplice trama. Tre donne confuse, tre donne distrutte, tre donne sole.
Le scene violente e di sesso non vengono sicuramente risparmiate allo spettatore, tanto che l'immagine finale che ne viene fuori è  certamente intensa, ma perfettamente in linea con la storia e lo stile del film. 
Quindi per farla breve, il film, nonostante le numerosissime critiche, per me è approvatissimo. 

Non vi resta che andarlo a vedere per dirmi cosa ne pensate.

Colgo l'occasione per ricordarvi che Piemme ha ristampato il libro con Emily Blunt in copertina  e che lo potete trovare sempre a 19,50 euro.
Non potete non leggerlo!

Image result for la ragazza del treno libro 2016

Bacini! <3

1 commento:

  1. Andrò a vederlo sicuramente! Grazie per la segnalazione

    RispondiElimina