martedì 17 gennaio 2017

Miss Peregrine - la casa dei ragazzi speciali - Movies

Buongiorno personcine,
oggi parliamo del primo film che ho visto quest'anno.



Image result for Miss peregrine


Voto: ♥   ♥   ♥   ♥







Jake, interpretato da un adorabile Asa Butterfield, non  appena riceve una preoccupante telefonata dall'adorato nonno corre  ad accertarsi della salute del nonno. Al suo arrivo, però, trova il nonno senza occhi e in fin di vita che  farfuglia indicazioni sconnesse e per lui senza senso.
Il viaggio di Jake comincia e dopo non poche difficoltà riuscirà a trovare i bambini speciali di cui parlava il nonno, intrappolati per sempre nel 3 settembre 1943. Presto Jake scoprirà che il suo compito è proprio quello di seguire le orme del nonno proteggendo i bambini speciali.

Parto con il dire che non ho letto i libri quindi vi parlo da profana. Qualcuno di voi li ha letti? Io lo farò di sicuro nei prossimi mesi, perché ne ho sempre sentito parlare benissimo. Ho saputo che le differenze maggiori si trovano nel finale proprio perché hanno cercato di adattare la storia ad un film autoconclusivo contro i 3 volumi della serie, ma pare che l'autore della trilogia sia soddisfatto del risultato.

Primo avvertimento:non fatelo vedere ai bambini. Non che sia un film splatter, ma tra occhi che vengono mangiati e bambini morti che vengono risvegliati, qualche famigliola ignara ha dovuto lasciare la sala a metà film con bambini disperati sotto braccio.

Il film mi è piaciuto moltissimo, non annoia ed è pieno di temi delicati su cui vale la pena soffermarsi. Purtroppo, vuoi per alcuni errori, vuoi per la mancanza di tempo, il tutto risulta un po' superficiale.
I bambini restano  sullo sfondo, nessuno di loro viene caratterizzato decentemente e l'unica connotazione che li contraddistingue è appunto la loro peculiarità. Sono davvero dispiaciuta per questa mancanza  perché ognuno di loro poteva portare qualcosa di interessante al film, invece di alcuni non ricordo nemmeno il nome e mi limito ad indicarli con i poteri corrispondenti.
Lo spazio che non è stato dato ai bambini è stato riservato tutto per Jake e Emma. Dolci, innocenti, ma anche segnati dalle difficoltà, i due ragazzini coraggiosi e innamorati acquisiscono presto il ruolo di protettori degli altri bambini. Ho amato l'innocenza del loro amore nascente e, forse proprio per questo motivo, ho apprezzato così tanto il finale.
La mia preferita è stata ovviamente Eva Green nel ruolo di Miss Peregrine, misteriosa, elegante, autoritaria, amorevole. Semplicemente meravigliosa dall'inizio alla fine.
Come forse già saprete, il film è stato diretto da Tim Burton, ma si nota molto poco la sua influenza. I dettagli macabri e i riferimenti alle sue opere passate non mancano, come le strizzate d'occhio ai suoi fans, ma nell'insieme il suo tocco è molto delicato. Da una parte sono dispiaciuta, perché il vecchio Tim Burton viene sempre apprezzato, ma questa volta ha la meglio il sollievo perché aggiungendo qualcosa lì e togliendo qualcosa là, si rischiava di snaturare completamente l'opera. Insomma, il film è godibile, appassionante e coinvolgente, vale di sicuro la pena di essere visto.
Non manca l'avventura e un po' di suspence, mi è piaciuto davvero tanto e ho piassato due orette decisamente piacevoli.
Approvato!



A presto!

Nessun commento:

Posta un commento