martedì 21 febbraio 2017

La battaglia di Hacksaw Ridge - Recensione

Buongiorno personcine!
Continuiamo a commentare insieme i film candidati agli Oscar che pian piano sto recuperando. Questa volta tocca a "La battaglia di Hacksaw Ridge" candidato come miglior film, miglior attore protagonista ( Andrew Garfield), montaggio sonoro, montaggio, regia e  sonoro.

Image result for hacksaw ridge poster







Ho visto questo film quasi due settimane fa, non ho avuto quasi un minuto libero prima di questo momento, ma mi sarebbe tanto piaciuto parlarvene appena uscita dalla sala. Ora non riuscirò mai a rendergli giustizia, però posso provarci.

Con la battaglia di Hacksaw Ridge ci troviamo verso la fine della Seconda Guerra Mondiale e l'America sta cercando di prendere Okinawa, Giappone. Desmond Doss è molto credente, e se da una parte considera la guerra necessaria, la sua fede e la sua coscienza non gli permettono di uccidere o anche solo di impugnare un'arma. Desmond è un'obbiettore di coscienza e, nonostante non sia visto di buon occhio dagli altri soldati, è determinato a fare la cosa giusta salvando più vite umane possibili.

Io non so come parlarvi di questo film perché niente di quello che vi dirò potrebbe farvi capire davvero cosa sia questo film. Se io dovessi descriverlo con una sola parola, sceglierei sicuramente l'aggettivo "intenso". Non sono riuscita a rilassarmi sulla poltrona del cinema nemmeno per un secondo. Una volta finito il film i miei muscoli erano ancora tutti in tensione. 
Mel Gibson in questo film ha mostrato a tutti il suo enorme talento.
Se siete deboli di stomaco, forse non è il film per voi perchè Hacksaw Ridge ci mostra la guerra. E quando dico che la mostra sono seria. Quando un corpo salta in aria, la telecamera non cambia inquadratura e i nostri personaggi sono costretti a camminare su centinaia e centinaia di corpi e a dormire tra ratti che si nutrono di cadaveri.
Questo è sicuramente un film forte, ho avuto il cuore in gola per tutto il tempo e ho quasi pianto diverse volte. Mi ha sorpresa continuamente e una scena in particolare, nella seconda parte, mi ha lasciata senza parole.
In questo film non c'è niente fuori posto o che cambierei, fotografia splendida, scritto e studiato per essere un gran film e Andrew è stato eccezionale. Quando è diventato un grande attore? Penso di essermi persa qualche passaggio, ma sono tanto fiera di lui.
In tanti mi hanno chiesto di scegliere tra Hacksaw Ridge e La La Land, avendoli visti entrambi, ma non so darvi una risposta. Non posso proprio darvela perché sono due film completamente diversi e ai miei occhi non possono essere messi a confronto. Le emozioni che trasmettono sono differenti, io mi rivedo in La La Land, capisco ciò che provano i personaggi quindi non posso non amarlo, mentre Hacksaw Ridge mi ha stupita. Non ho gli strumenti necessari a capire Desmond, sono atea e non particolarmente patriottica, così non capisco come ci si possa affidare così tanto a qualcosa o qualcuno, ma ho apprezzato ogni singolo istante di questo film perché è incredibile.
Non posso e non voglio dirvi altro, perché un film del genere va visto per forza. Quindi correte a guardarlo e poi tornate qui a commentarlo con me, tanto ci penserete a lungo.

Non mi dispiacerebbe affatto vedere Andrew ed Emma con la statuetta in mano. Dita incrociate!

Nessun commento:

Posta un commento