giovedì 20 aprile 2017

"La ragazza fantasma" di Sophie Kinsella - Recensione

Image result for la ragazza fantasma

Voto: ♥   ♥   ♥   ♥ 

Trama

A ventisette anni, niente funziona nella vita di Lara. Il fidanzato l'ha lasciata, ma lei non si arrende e lo perseguita con messaggi e telefonate, la società di cacciatori di teste che ha aperto con la sua migliore amica non decolla, la socia ha pensato bene di trasferirsi a Goa lasciandola in un mare di guai e la sua famiglia la considera un po' picchiatella... Quando si trova costretta dai genitori ad andare al funerale di una vecchia prozia di centocinque anni che non ha mai conosciuto, Lara sente di aver toccato il fondo. Durante la funzione, però, succede qualcosa di incredibile: le appare una ragazza bellissima, diafana, vestita con l'accurata ed eccentrica eleganza degli anni Venti, che le chiede con insistenza: "Dov'è la mia collana? Voglio la mia collana!". Chi è questa ragazza? Di quale collana parla? E com'è che solo lei tra i presenti al funerale la vede? Insomma, va bene lo stress, ma addirittura avere le visioni! In effetti l'immaginazione di Lara è sempre stata molto fervida, ma quello che da questo momento le accadrà sorprenderà anche lei. Ciò che ancora non sa è che la misteriosa ragazza comparsa dal nulla, capricciosa, pungente e stravagante, vestita con meravigliosi abiti vintage, diventerà la sua guida, la sua amica più cara, la confidente perfetta, e che la ricerca dell'agognata collana si trasformerà per entrambe in una sorprendente avventura.


Recensione

La vita della povera Lara è un vero disastro. La sua società va a rotoli a causa di una socia poco affidabile che l'ha piantata in asso, non riesce a dimenticare l'ex fidanzato che l'ha piantata da poco e i parenti non le danno modo di ignorare nemmeno per un istante tutti i suoi insuccessi. L'ultima cosa che Lara vorrebbe è andare al funerale di una prozia mai conosciuta, ma è proprio qui che la sua vita cambia. A Lara appare un fantasma, la zia defunta le appare sotto le eleganti sembianze di una ventenne degli anni '20. 
Inizialmente Lara pensa sia tutta colpa dello stress, ma ignorare questo fantasma che strilla sembra proprio impossibile, tanto che si ritrova, quasi senza crederci,  a fermare il funerale. Una situazione a dir poco comica, ve lo assicuro.
Sadie, il fantasma, non è in grado di trovare la pace senza la sua amata collana che sembra dispersa, così assilla la povera Lara affinché la ritrovi per lei.
Il fantasma vanitoso e soprattutto capriccioso stravolgerà la vita di Lara trascinandola in mille avventure e soprattutto situazioni imbarazzanti. Ma forse anche un fantasma fastidioso può rivelarsi un asso nella manica, soprattutto se in grado di trovarti un uomo niente male e di migliorare la tua situazione lavorativa.
Bello bello bello!
Sophie Kinsella non mi delude mai e le risate sono sempre assicurate. Non so come farei senza di lei.
Il romanzo vola via, anche se avrei eliminato qualche tentativo di troppo per acchiappare la collana, ma il risultato è sempre molto ironico e frizzante.
Devo dire la verità, spesso mi hanno dato sui nervi sia Sadie che Lara. Io non so quanto avrei resistito con un fantasma prepotente che pretende di vivere la sua vita tramite la mia, obbligandomi ad una serie di scelte imbarazzanti e tremende, ma a libro concluso posso dire che Sadie è proprio quel che serviva a Lara. Le serviva uno scossone e Sadie gliene ha dato più di uno.
Mi è piaciuto anche Ed, il classico uomo d'affari della nostra Kinsella, ma il cuore del romanzo è l'amicizia tra Lara e Sadie. Verso la fine avevo anche un bel groppo in gola.
Quello che mi ha stupita di più è stata la piega che il romanzo ha preso verso la fine. Ovviamente non posso dirvi nulla ma è stata sicuramente inaspettata e interessantissima.
Come al solito Sophie Kinsella non delude e io non vedo l'ora di incontrarla a Tempo di Libri!

Nessun commento:

Posta un commento