Cartaceo o Ebook: tu da che parte stai?

Buongiorno lettori!
Il mese scorso ne abbiamo parlato sul mio profilo Instagram e mi avete chiesto in tanti di approfondire la questione con un post sul blog, quindi oggi sono qui per parlarvi dell'eterna battaglia tra lettori: ebook o cartaceo?


Il progresso non è sempre visto di buon occhio, spesso si rimpiangono i vecchi tempi, a volte per semplice abitudine, altre perché si stava semplicemente meglio prima. L'apparecchio che divide da anni i lettori di tutto il mondo è sicuramente l'ebook reader. Nonostante moltissimi lettori stiano passando al lato oscuro, sono ancora tanti gli affezionati alla carta. 
E io da che parte sto?
Quasi quattro anni fa mia zia ha iniziato a parlarmi di questi apparecchi tessendone le lodi. La mia prima reazione? Rifiuto. Non avevo nessuna intenzione di rinunciare alla carta, al suo profumo e a quelle belle copertine colorate. Qualche mese dopo mi è stato regalato il Kobo Touch quindi  mi sono rassegnata a usarlo. Amore a prima lettura.
Dopo più di tre anni non riuscirei mai più a stare senza il mio ebook reader e l'80% delle mie letture sono ormai in digitale.
Quali sono i lati positivi di un ebook reader?
Prima di tutto la praticità. Avete tra le mani un oggetto piccolo e leggero che può contenere un numero altissimo di libri. Ripensando al passato non riesco a capire come facessi a portare nello zaino volumoni da più di 700 pagine!
 A differenza di quel che pensa la maggior parte della gente non stanca la vista, proprio perché è studiato  per simulare la pagina di un libro. Con un E-reader non vi cederanno le braccia e il pollice (lo so che anche voi tenete la pagina aperta così), potrete leggere a letto stesi sul fianco senza dover cambiare lato a ogni facciata, potrete persino leggere a testa in giù e con una sola mano se ciò vi aggrada. D'altronde chi sono io per giudicarvi!
La luce spenta non sarà un problema perché molti E-reader sono retroilluminati.
Per chi ci vede poco c'è anche la possibilità di cambiare il carattere o di ingrandire addirittura la pagina. State leggendo in una lingua straniera e non conoscete il significato di una parola? Basta cliccarci sopra e il vocabolario vi aiuterà. Non resteranno delusi nemmeno i sottolineatori seriali perché potranno sottolineare, evidenziare, salvare e aggiungere delle note. Il mio Kobo ormai è stracolmo di citazioni romantiche!
Se siete preoccupati per la batteria sono pronta a rassicurarvi: io leggo ogni giorno e la batteria dura circa un mese. Un sogno!
Se la comodità non vi ha ancora convinti, forse lo farà il prezzo dei libri. Ovviamente un ebook costa meno di un cartaceo, solitamente si tratta di qualche euro, e molto spesso potrete trovare ebook gratis o quasi. Le offerte non mancano mai!
L'unico aspetto negativo che riesco a trovare al mio E-reader è l'aspetto. Sicuramente meno bello da guardare e fotografare, ma visti i numerosi aspetti positivi direi che posso chiudere un occhio.
Kobo o Kindle? La seconda domanda della vita. Io ho provato solo Kobo e mi trovo benissimo, al momento non lo cambierei mai per un Kindle, però provate a cercare qualche confronto online per farvi un'idea più precisa.


E i cartacei sono da abbandonare? Certo che no! I libri cartacei sono sempre i benvenuti in casa mia perché non riesco a rinunciarci completamente. La verità è che del libro non apprezzo tanto l'esperienza di lettura quanto l'oggetto in sé. Resta difficile dire di no a un libro con una bella copertina e esplorare le librerie resta uno dei miei passatempi preferiti. 
Quando hai in mano un libro riesci a percepire visivamente la lunghezza del romanzo (però l'ebook reader te lo segnala in modo preciso con la percentuale di lettura e il numero di pagine), puoi sentire la carta sotto le dita, utilizzare tutti gli splendidi segnalibri della tua collezione, sottolineare o segnalare con un post-it una bella frase.

Come avrete capito preferisco leggere i libri digitali proprio per la comodità e la convenienza, ma di tanto in tanto mi piace regalarmi un libro cartaceo. A volte si tratta proprio di libri letti in digitale, amati e quindi comprati in cartaceo per le riletture future. Leggere sul mio E-reader mi ha aiutata anche con lo spazio, perché se possedessi ogni libro letto negli ultimi anni probabilmente dovrei acquistare un monolocale solo per loro. 
Con questo post non voglio obbligarvi a stravolgere i vostri metodi di lettura, ma semplicemente aiutare gli indecisi. Qualche anno fa, come vi ho già detto, ero totalmente contraria all'utilizzo degli ebook reader e solo dopo averlo provato me ne sono completamente innamorata, quindi il mio consiglio è solo di provare. I cambiamenti spaventano, ma non sempre sono negativi!



Nessun commento:

Powered by Blogger.