"Petrademone: il libro delle porte" di Manlio Castagna - Recensione



Buongiorno lettori!




Oggi siamo qui per parlare di Petrademone - il libro delle porte di Manlio Castagna, edito Mondadori (14,45 €).





Trama

Quando arriva a Petrademone, la tenuta tra i monti in cui gli zii allevano border collie, Frida è chiusa in un bozzolo di dolore. Ha perso entrambi i genitori e l'unica cosa che le rimane di loro sono brandelli di ricordi in una scatola. Ma in quello che potrebbe essere il posto ideale dove guarire le ferite dell'anima, qualcosa striscia nell'ombra sotto la grande quercia. I cani della zona spariscono senza un guaito, come se un abisso li avesse ingoiati. la zia, colpita da una malattia inspiegabile, rivela a Fride un importante segreto di famiglia. Insieme ai suoi tre nuovi amici e altri improbabili alleati, la ragazza si trova così a indagare fra strani individui che parlano al contrario o per enigmi, un misterioso Libro delle Porte e creature uscite da filastrocche horror.

Nessuno è chi sembra o pensa di essere, i poteri si rivelano, i mondi paralleli si toccano.

La nebbia si alza densa a Petrademone, e per Frida, Tommy, Gerico e Miriam comincia l'Avventura, quella che cambierà le loro vite per sempre.



Recensione

Rimasta orfana e piena di dolore, Frida è costretta a trasferirsi a Petrademone per vivere con gli zii. Una volta arrivata alla tenuta però, capisce immediatamente che c'è qualcosa che non va. Quasi tutti i Border Collie degli zii sono spariti, esattamente come gli altri cani del paese e delle zone limitrofe. Le ricerche quotidiane dello zio Barnaba non sono servite a niente, ma non tutti sono disposti ad arrendersi. I gemelli Tommy e Gerico infatti, hanno intenzione di riprendersi il loro amico a quattro zampe, e una volta incontrata Frida non perdono tempo e le raccontano di sapere chi, o meglio cosa, sta portando via tutti i cani di Petrademone. Tra libri antichi, personaggi inquietanti, nuovi amici  e segreti di famiglia, Frida si ritroverà a vivere un'avventura che le riporterà la grinta che aveva perso.

Devo ammettere che da un po' di tempo a questa parte i libri per ragazzi non riescono più a coinvolgermi come una volta, ma Manlio Castagna con il suo Petrademone - il libro delle porte è riuscito comunque a intrattenermi.
Nonostante il target di questo romanzo siano i ragazzi molto giovani, vengono trattati temi importanti come l'amicizia, il lutto, la diversità e l'amore per gli animali. Un modo perfetto per insegnare qualcosa ai ragazzi con la letteratura.
 Ho amato il coraggio di Frida, ci si aspetterebbe una ragazzina spezzata e devastata dal dolore, e a modo suo Frida soffre, ma sa di dover essere coraggiosa, di dover guidare il gruppo quindi tira fuori tutta la grinta che ha per salvare non solo i cani, ma tutta Petrademone. 
Il gruppo di amici è ben bilanciato, funziona. C'è la leader coraggiosa, i gemelli divertenti e una ragazzina più fragile, tutti personaggi che sono sicura cresceranno tantissimo nel corso della serie. 
Nell'insieme il libro mi ha ricordato moltissimo le atmosfere di Stranger Things. Il richiamo agli anni '80 che tanto va di moda negli ultimi anni è evidente e ammetto di averlo apprezzato moltissimo. Gli anni '80 si sposano benissimo con le avventure.
Manlio Castagna è anche regista e sceneggiatore e questo si nota molto anche nel modo in cui costruisce ogni scena. Lo stile pur essendo ricercato è comunque semplice e adatto a un pubblico giovane. Petrademone è una lettura semplice e scorrevole che vi terrà compagnia e vi farà vivere un'avventura durante le più noiose giornate di pioggia. Non vedo l'ora di scoprire come se la caveranno i nostri protagonisti nei prossimi volumi.
Consigliatissimo!

A presto!

Nessun commento:

Powered by Blogger.